Articoli: "Sentenze Cassazione"

Cassazione, 18214/015 – Locazione in nero, se il contratto registrato prevede un canone inferiore, non sono dovute ulteriori somme

5/11/16 | Categorie Sentenze Cassazione | 0 Commenti

Nel caso in cui il contratto di locazione sia stato scritto e registrato ma riporti un prezzo inferiore, a titolo di canoni, rispetto ad un eventuale secondo accordo stipulato sottobanco (che contenga, invece, la previsione di un canone in nero più elevato), il padrone di casa non potrà agire nei confronti dell’inquilino, per ottenere i maggiori […]

Leggi l'articolo →

Delibera Corecom Lazio n.42/2015 Telefonia: servizi mai richiesti, reclamo, indennizzo

19/02/16 | Categorie Sentenze Cassazione | 0 Commenti

DELIBERA DL/042/15/CRL/UD del 30 marzo 2015   DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA xxx / TELECOM ITALIA xxx (LAZIO/D/106/2014) IL CORECOM DELLA REGIONE LAZIO   Nella Riunione del 30 marzo 2015; VISTA la legge 14 novembre 1995 n. 481, recante  “ Norme per la concorrenza e la regolazione dei servizi di pubblica utilità. Istituzione delle Autorità di regolazione […]

Leggi l'articolo →

Cassazione, 18611/2015 – Risarcimento danno esistenziale e danno morale

24/11/15 | Categorie Sentenze Cassazione | 0 Commenti

La Terza Sezione della Cassazione, con sentenza 22 settembre 2015, n. 18611 chiarisce che il danno esistenziale e il danno morale meritano una valutazione autonoma rispetto al danno biologico, e ribadisce l’incongruità di una mera valutazione tabellare ai fini del calcolo delle somme dovute a ristoro del pregiudizio subito dalla vittima. Appesantire soltanto il punto […]

Leggi l'articolo →

Cassazione, 8409/2015 – Mutuo, contestazione contrattuale, onere della prova.

In caso di contestazione su un contratto di mutuo l’onere della prova grava sul mutuante, il quale sara’ tenuto a provare gli elementi costitutivi della domanda e pertanto, non soltanto l’avvenuta consegna della somma ma anche il titolo da cui derivi l’obbligo della vantata restituzione. La domanda di restituzione di una somma assertivamente concessa a […]

Leggi l'articolo →

Cassazione, 8823/2015 – Condominio, ripartizione spese per costruzione delle scale

Corte di Cassazione, seconda sezione Civile, sentenza 30 aprile 2015, n. 8823 In tema di condominio di edifici, la regola posta dall’art. 1124 cod. civ. relativa alla ripartizione tra i condomini delle spese di ricostruzione (oltre che di manutenzione) delle scale è applicabile per analogia, ricorrendo identica “ratio”, alle spese relative alla ricostruzione (e manutenzione) […]

Leggi l'articolo →